I 5 Punti che faranno la differenza nei tuoi ritratti

I 5 Punti che faranno la differenza nei tuoi ritratti

Categoria:

Argomento:

Tags:

Scrivo questo articolo perchè vedo molte foto pubblicate, da fotografi con grande potenziale, che peccano in questi punti e che potrebbero davvero fare la differenza osservandoli.
Ti assicuro essere semplice agire su questi punti, se li conosci. E tu, tra poco, li conoscerai!

Prima che inizi a leggere ti posso assicurare una cosa, se non hai seguito fino ad oggi questi cinque punti e li seguirai nella tua ritrattistica, le tue foto saranno dieci volte più belle. Se così non fosse scrivimi pure per dirmi cosa non ha funzionato, ma ti assicuro che sarà come dico. Prova tu stesso!

Punto 1) Hai un messaggio da trasmettere?
Sono in molti ad andare allo "sbaraglio" nel creare un set, sperando che alla fine "qualcosa comunicherò" senza avere una idea di quale sia il messaggio da trasmettere. Che tu ci riesca o meno la prima volta che strutturi un messaggio non è importante, l'importante è che tu quel messaggio ce l'abbia e che non ti esca a caso. Potrai sempre contare sui risultati collaterali, ma l'idea di cosa vuoi creare devi avercela, altrimenti sarebbe come partire per un viaggio senza conoscerne la meta, non è detto che dove arrivi sia davvero... Dove volevi arrivare.

Punto 2) La location accompagna o soffoca quel messaggio?
Spesso si crede che la foto di ritratto spettacolare debba avere una location spettacolare, nella realtà dei fatti se non stai attento a bilanciare le due cose la location potrebbe soffocare il soggetto, anzichè accompagnarlo. Quindi una volta stabilito il messaggio da comunicare nota come e quanto è presente la location nella tua immagine. Considera inoltre che spesso basta un angolino di una location, che in molti non notano, ma tu con l'occhio fotografico che ti ritrovi invece si, per fare una grande foto

Punto 3) La posa della modella è coerente
Spesso vedo lasciare fare alla modella, anzi, essere felici perchè la modella "sa già le pose" . Questa cosa nella maggior parte dei casi è controproducente, mentre invece che la modella si sappia muovere bene e sia flessibile alla tua gestione è la condizione che cerchiamo in un soggetto. Se lasci fare alla modella ovviamente ti proporrà delle pose interessanti, ma non è detto siano in linea con il tuo progetto e con il messaggio che desideri comunicare. Presta quindi attenzione, andando in profondità nello spiegare il progetto alla modella ed aumentando la tua capacità di gestione modella se vedi che lei sta andando fuori tema. 

Punto 4) Vestiti e trucco accompagnano o lavorano contro il tuo messaggio?
Spesso si crede che con un trucco "pro" tutto funzioni in automatico. Mentre invece devi vedere l'appoggio di un trucco professionale come il "turbo" nella tua vettura: se entra che sei in rettilineo con la strada ben definita ti aiuterà, se ti entra in curva potresti sbandare. Spesso e volentieri per messaggi  fotografici "discreti" il trucco che si sa fare in autonomia la modella basta ed avanza, perchè si conosce meglio della media della truccatrici. Mettiamo invece che hai scelto una make up artist in gamba che sa il fatto suo, devi comunque sapere comunicare anche a lei cosa desideri e non lasciarla andare liberamente o esordire con un "fai tu", lei sicuramente sa fare qualcosa... Non è detto sia quello che ti serve davvero.

Punto 5) Sai fare una buona gestione modella?
Ultimo ma non per importante questo punto è ciò che dirige l'orchestra di tutti gli altri, quello che può annullare o amplificare tutto quanto detto in precedenza. La corretta gestione modella ti permetterà di creare armonia tra la sua interpretazione ed il messaggio, oltre ancora tra la modella e l'ambiente. Come un buon direttore d'orchestra non ti basterà avere gli strumenti giusti ma sarà importante tu li sappia dirigere al meglio.

Ed ora che padroneggi i cinque punti chiavi sui quali vedo imperniarsi il 99% degli errori potrai da subito ottenere foto migliori e soprattutto coerenti con il tuo stile, buon divertimento!

I 5 Punti che faranno la differenza nei tuoi ritratti

Tags: